La Libellula / La Casa delle donne - Sulmona (AQ)

Indirizzo: Via San Polo 46
67039 - Sulmona (AQ)
Telefono: 0864/566918
FAX: 0864/566918
Telefono Emergenze: 347/8150351
Email: casa.donne2005@katamail.com
Indirizzo web: www.horizonservice.it/la-casa-delle-donne/chi-siamo/
N. di socie: 0
N. di operatrici: 5
Orario Settimanale:
Martedì: dalle 09:30 alle 13:30
Giovedì: dalle 09:30 alle 13:30
Natura giuridica dell'ente gestore: Coop. Sociale
Anno di fondazione: 1998
Ente formato da sole donne (anche le operatrici): No
Centro gestito dall'ente: Cooperativa sociale
Case rifugio: 1
Quanti posti letto in totale: 6
Indirizzo segreto: Si
Tempo massimo di permanenza in giorni: 180
Finanziamenti/Convenzioni
con i seguenti enti pubblici:
- Comune
Il finanziamento pubblico copre i costi dei servizi (casa rifugio e centro) al: 10 %
Anno inizio attività di accoglienza: 2008
Le operatrici/volontarie sono solo donne: Si
L'associazione è composta da solo donne: Si
Il Centro è nato dal movimento delle donne: No
Storia dell'Associazione/Centro:
La Casa delle donne di Sulmona, istituita nel 2005 dalla Comunità Montana Peligna e gestita dalla Società Cooperativa Sociale Horizon Service di Sulmona, è l’unica struttura protetta presente nella Regione Abruzzo.
L’équipe multidisciplinare (assistente sociale, psicologa, educatrice, operatrici di accoglienza, legale) ha come obiettivo principale quello di accogliere, proteggere ed accompagnare la donna vittima di violenza nel percorso di svincolo dalla relazione violenta.

Il Centro Antiviolenza “La Libellula” di Sulmona è stato istituito nel 2008 dalla Comunità Montana Peligna ed è gestito dalla Società Cooperativa Sociale Horizon Service di Sulmona.
Il Centro fornisce orientamento e consulenza psicosociale e legale a ogni donna che ne faccia richiesta. Il Centro, inoltre, si rende promotore di momenti di fomazione, informazione e sensibilizzazione sul tema della violenza alle donne.


“La Casa delle Donne” accoglie donne maggiorenni che hanno subito violenza fisica, psicologica, emotiva, sessuale e/o economica da parte del partner, ex partner o da un membro della famiglia, e per le quali sia stata valutata la necessità di una tutela fisica, attraverso l’allontanamento dal domicilio abituale.
Insieme all’accoglienza della donna è prevista quella eventuale dei figli.

Non possono essere ospitate donne che presentino una problematicità tale da richiedere interventi erogati da servizi specifici, quali disturbi mentali e affettivi gravi e/o dipendenze.
- Colloqui telefonici
- Colloqui personali
- Informazione/consulenza giuridica
- Aiuto nella ricerca lavoro
- Formazione
- Collabora con la rete Arianna - www.antiviolenzadonna.it/
Altro:
In Abruzzo esiste la Legge n. 31 del 2006 "Disposizioni per la promozione ed il sostegno dei Centri Antiviolenza e delle Case di Accoglienza per le donne maltrattate". Il Centro ha ricevuto il finanziamento solo per l'anno 2008. Successivamente la Regione Abruzzo non ha previsto ulteriori finanziamenti.
· Prefettura dell'Aquila, Comune di L'Aquila, Comunità Montana Zona A, Comunità Montana Zona B, Comunità Montana Zona C, Comunità Montana Zona D, Comunità Montana Zona E, Comune di Avezzano, Comunità Montana Zona F, Comunità Montana G, ASL L'Aquila-Avezzano
Data ultima modifica scheda: 22/07/2017