EOS Centro ascolto donne maltrattate Onlus - Varese (VA)

Indirizzo: Via Frasconi 4
21100 - Varese (VA)
Telefono: 0332 / 231271
FAX: 0332 / 496511
Telefono Emergenze: 3703264428
Email: eosvarese@virgilio.it
Indirizzo web: easvarese.org
N. di socie: 30
N. di operatrici: 12
N. di volontarie: 10
Orario Settimanale:
Lunedì: dalle 14:30 alle 18:00
Martedì: dalle 09:00 alle 12:30
Mercoledì: dalle 09:00 alle 12:30
Giovedì: dalle 09:00 alle 12:30 dalle 14:30 alle 18:00
Venerdì: dalle 09:00 alle 12:30
Natura giuridica dell'ente gestore: ONLUS
Anno di fondazione: 1997
Ente formato da sole donne (anche le operatrici): Si
Centro gestito dall'ente: Associazione EOS
Case rifugio: No
Quanti posti letto in totale: 0
Indirizzo segreto: No
Tempo massimo di permanenza in giorni: 0
Finanziamenti/Convenzioni
con i seguenti enti pubblici:
- Comune
Il finanziamento pubblico copre i costi dei servizi (casa rifugio e centro) al: 10 %
Anno inizio attività di accoglienza: 1998
Le operatrici/volontarie sono solo donne: Si
L'associazione è composta da solo donne: Si
Il Centro è nato dal movimento delle donne: No
Storia dell'Associazione/Centro:
EOS è nata dalla volontà di una donna impegnata nel sindacato per la parità nei diritti e di giovani studentesse alle quali si sono unite alcune altre figure di donne pensionate che, formate, sono divenute le volontarie impegnate nella conduzione del Centro.
- Colloqui telefonici
- Colloqui personali
- Gruppi di sostegno e/o auto-aiuto
- Informazione/consulenza giuridica
- Formazione
- Socia Dire - www.direcontrolaviolenza.it www.direcontrolaviolenza.it
- Collabora con la rete Arianna - www.antiviolenzadonna.it/
Altro:
Il centro avrebbe la necessità di svolgere le proprie attività in una sede gratuita. I finanziamenti provengono, in modo saltuario, da alcuni comuni della provincia
· Promosso dal Prefetto a livello comunale per la Rete tra le istituzioni e le associazioni che vengono a contatto con la violenza alle donne
· Eos ha firmato il protocollo interistituzionale con il Comune di Varese, la prefettura, le forse dell'Ordine.
Data ultima modifica scheda: 16/10/2015