Giraffa - Bari (BA)

Indirizzo: Via Napoli 308
70100 - Bari (BA)
Telefono: 080/5741461
Telefono Emergenze: 348/7777536
Email: info@giraffaonlus.it
Indirizzo web: www.giraffaonlus.it
N. di socie: 7
N. di operatrici: 4
N. di volontarie: 7
Orario Settimanale:
Lunedì: dalle 09:00 alle 13:00
Mercoledì: dalle 09:00 alle 13:00
Venerdì: dalle 09:00 alle 13:00
Natura giuridica dell'ente gestore: ONLUS
Anno di fondazione: 1997
Ente formato da sole donne (anche le operatrici): Si
Centro gestito dall'ente: Associazione Giraffa
Case rifugio: 1
Quanti posti letto in totale: 8
Indirizzo segreto: Si
Tempo massimo di permanenza in giorni: 90
Finanziamenti/Convenzioni
con i seguenti enti pubblici:
- Provincia
- Regione
Il finanziamento pubblico copre i costi dei servizi (casa rifugio e centro) al: 50 %
Anno inizio attività di accoglienza: 2000
Le operatrici/volontarie sono solo donne: Si
L'associazione è composta da solo donne: Si
Il Centro è nato dal movimento delle donne: Si
Storia dell'Associazione/Centro:
L’associazione Giraffa nasce a Bari nel 1997, anche se in precedenza aveva già operato come organizzazione spontanea di donne. L’obiettivo dell’associazione è quello di costruire pratiche e culture a favore delle donne, mettendo in atto percorsi innovativi per contrastare tutte le forme di disagio e di follia che toccano le donne nel corso della loro esistenza. Da ciò l’acronimo GIRAFFA (Gruppo Indagine e Resistenza Alla Follia Femminile, Ah!) - Onlus.
Giraffa opera in stretta collaborazione con le istituzioni locali, nazionali e comunitarie, e con altre associazioni presenti sul territorio: lo scopo è di dare vita a un'azione coordinata di difesa e di sostengo nei confronti della povertà e dell'emarginazione, con particolare attenzione ai fenomeni del traffico e dello sfruttamento cui sono soggette le giovani immigrate clandestine.
Giraffa aderisce alla Rete internazionale delle pratiche di lotta contro l'esclusione sociale; alla Rete di Orlando, che riunisce le più autorevoli associazioni di donne italiane; alla Rete di Augusta, per pratiche innovative nel campo della Salute mentale delle donne; ha partecipato alla Rete di ""Occhi di donna"", per scambiare e divulgare informazioni al femminile.
- Colloqui telefonici
- Colloqui personali
- Informazione/consulenza giuridica
- Aiuto nella ricerca lavoro
- Progetto contro la prostituzione coatta
- Formazione accreditata dall' ente: Regione Puglia
- Collabora con la rete Arianna - www.antiviolenzadonna.it/
· Rete con tutti i Centriantiviolenza di Puglia
Data ultima modifica scheda: 24/03/2011